Quali sono gli Artisti che cerchiamo per il DEDA Project?

Quali sono le caratteristiche delle opere che sogniamo di far penetrare all’interno del popolato sottobosco Ravennate di appassionati d’Arte?

Iniziamo dicendo che a noi del DEDA piace individuarci come: ricercatori. Nel precedente post ( 3 tipi di ospitante) abbiamo già dimostrato la nostra massima curiosità per la figura dell’ Ospitante. Ma in questo breve articolo è di un’ altra sostanziale figura che vogliamo parlare: l’Artista.

Non diamo troppa importanza all’età dell’artista, nemmeno alla nazionalità, alla tecnica o al sesso, ciò che cerchiamo è la freschezza, il coraggio: la domanda. Certo, per un discorso logistico ci sono alcuni lavori che non possono essere inclusi – anno scorso per esempio un interessantissimo mosaicista dall’Egitto è stato scartato per la sola motivazione organizzativa – ma tendenzialmente durante le fasi di selezione, è la ricerca di: domande, di percorsi, di vie d’uscita, che anima la scelta delle opere che entreranno nelle case Ospitanti.

 

Sarebbe triste infondo studiare solo il curriculum o le esperienze espositive dell’artista, per selezionarlo. D’altra parte essa, come altre, è un’interessante indagine da effettuare se non altro per contestualizzare il percorso di ricerca.
Siamo in ottimi rapporti con l’Accademia di Belle Arti di Ravenna e conoscendo artisti che vi transitarono, insegnano o studiano, possiamo affermare la presenza di un gran fermento di proposte che Ravenna non ha ancora avuto modo di conoscere.

Tuttavia, essendo il DEDA Project un progetto d’evasione, d’espansione, d’evoluzione, esso deve rimanere aperto ad ogni tipo di proposta anche non accademica, anche la più lontana, la più inattesa; purché in essa si riconosca una componente di ricerca luminosa, di devozione e di aspirazione.
Per questo motivo la commissione che seleziona le opere, è sempre formata da due donne e due uomini, possibilmente provenienti da campi diversi e tutti caratterizzati a modo loro da una spiccata sensibilità non solo visiva.

 Riassumendo: la nostra attenzione è concentrata sulle opere d’arte, che: propongono nuovi slanci, ispirano diverse prospettive e vibrano a frequenze differenti. Nulla di tutto ciò è quantificabile o dimostrabile razionalmente.

Concludiamo l’ articolo con alcune citazioni sull’arte e le opere d’arte:

 

 

Le opere, come nei pozzi artesiani, salgono tanto più alte quanto più a fondo la sofferenza ha scavato il cuore.Marcel Proust

La rivoluzione è l’armonia della forma e del colore e tutto esiste, e si muove, sotto una sola legge: la vita.” Frida Kahlo

La tecnica alleata alla mancanza di gusto è la più terribile nemica dell’arte.“ J. W. Goethe

E tu cosa ricerchi? 

 

Un caro saluto

 DEDA Team